preloder
  • Durata: 6 g. (42 h)

Il corso ha una durata di quarantadue ore articolate in sei giorni, di cui non meno di diciassette ore per allievo, saranno impigate in esercitazioni pratiche.

Il corso e’ obbligatorio per i marittimi aspiranti al conseguimento del certificato di ufficiale di navigazione o di ufficiale di navigazione di terza classe.

Prima di essere ammessi al corso, e’ necessario effettuare un periodo di navigazione di almeno sei mesi in attivita’ di addestramento sui compiti e mansioni dell’ufficiale di coperta ovvero svolgendo, per un pari periodo, compiti connessi con la tenuta della guardia in navigazione, su navi da traffico di stazza lorda superiore a 500 tonnellate per l’ufficiale di navigazione, ovvero anche
inferiori per l’ufficiale di navigazione di terza classe.

-Programma

Descrizione sistema della teoria di base e  dell’uso di un sistema marino:

1.1. Principi fondamentali del radar

1.2. Distanze di sicurezza

1.3.Pericoli delle radiazioni e precauzioni

1.4. Caratteristiche degli apparati radar e fattori che influenzano le prestazioni

1.5. Fattori esterni all’apparato radar che influenzano le prestazioni

1.6. Fattori che possono  causare false interpretazioni

1.7. Standards di prestazioni – Risoluzione A.477

2 Preparazione ed impiego del radar in ottemperanza alle istruzioni del costruttore:

2.1. Preparazione e conservazioni del display radar

2.2. Misura di rilevanti e distanze

3 Effettuazione del plotaggio radar manuale

3.1. Costruzione del triangolo del moto relativo

3.2. Determinazione della rotta, velocità ed aspetto degli altri bersagli

3.3. Determinazione di CPA e TPCA

3.4. Riconoscimento dell’effetto del cambio di rotta e velocità

3.5. Riporto dei dati del plottaggio radar

4. Uso del radar per assicurare la sicurezza della navigazione:

4.1. Posizione fissa della nave con il radar

4.2. Identificazione degli ausilii alla navigazione radar ed alla sicurezza

4.3. Uso del parallel idexing nella navigazione radar

5. Uso del radar per evitare collissioni o passaggi ravvicinati:

5.1. Applicazioni delle COLREGS per evitare collisioni o passaggi ravvicinati

-Strutture, attrezzature e materiale didattico

Aula per lezioni teoriche dotata di sussidi didattici consistenti in:

  • lavagna luminosa, schermo proiettore per diapositive, sistema multimediale di proiezione, televisore, videoregistratore;

Laboratori dotati di:

  • apparato radar completo e funzionante;
  • simulatore radar sul quale possano svolgersi esercitazioni in tempo reale, raffigurando in particolare zone costiere.
  • unita’ operativa costituita da due indicatori radar (un indicatore radar per allievo);
  • postazione istruttore dotata di consolle per il controllo della simulazione, di plotter e di stampante grafica per la registrazione delle esercitazioni e la successiva discussione;
  • tavoli da carteggio, nella misura di uno per unita’operativa, corredo di carte e pubblicazioni nautiche recenti relative al programma.

Materiale di sostegno dell’insegnamento:

  • manuale istruttore (parte D1 del model course 1.07);
  • manuale operativo del radar;
  • testi di riferimento IMO aggiornati.

 

Sono necessari per accedere al corso almeno 6 mesi di navigazione con qualifica di allievo ufficiale di coperta registrati e vidimati dalla capitaneria di appartenenza.

Corso obbligatorio per gli aspiranti al titolo di Ufficiale di Navigazione.

  • Durata: 4 g. (28 h)

Il corso ha una durata di ventotto ore articolate in quattro giorni, di cui non meno di ventuno ore per allievo, dovranno essere impegnate in esercitazioni pratiche.

-Programma

Descrizione sistema A.R.P.A.: 1.1 Caratteristiche del sistema 1.2 Performance IMO 1.3 Acquisizione bersagli 1.4 Capacità limitazioni del tracciamento 1.5 Ritardi di calcolo 2 Operare con il  sistema A.R.P.A.: 2.1 Regolazioni del sistema 2.2 Richiesta delle informazioni 2.3 Errori di interpretazione 2.4 Errori nella visualizzazione dati 2.5 Sistemi operativi di prova per determinare l’accuratezza dei dati 2.6 Rischi di sopravvalutazione dei dati A.R.P.A. 2.7 Come ottenere le informazioni necessarie 2.8 Applicazione delle COLREGs

-Strutture, attrezzature materiale didattico

Aula per lezioni teoriche dotata di sussidi didattici consistenti in:

  • lavagna luminosa, schermo proiettore per diapositive, sistema multimediale di proiezione, televisore, videoregistratore;

Laboratori dotati di:

  • simulatore radar pienamente rispondente alle norme IMO (sezione A-I/12, paragrafi 1 e 4 del codice STCW) (*) che consenta l’introduzione, l’elaborazione e la gestione dei seguenti elementi:
    1. posizione iniziale di due o piu’ navi proprie e di almeno dieci bersagli nel caso di acquisizione manuale e di venti nel caso di acquisizione automatica;
    2. elementi iniziali del moto delle navi proprie e dei bersagli;
    3. successivi cambiamenti del moto dei bersagli a seconda delle esigenze della navigazione;
    4. alambardata media delle navi proprie;
    5. eco mare e rumore di fondo;
    6. settori ciechi del radar;
    7. direzione e velocita’ della corrente e rappresentazione di almeno dieci zone costiere a forte densita’ di traffico
  • una o piu’ unita’ proprie, ognuna costituita da:
    1. un sistema A.R.P.A. pienamente rispondente alle norme IMO (sezione A-I/12 paragrafi 1 e 5 codice STCW) (*);
    2. un indicatore radar di un apparato radar base con schermo da 16 o 12 “;
    3. una unita’ di comando per l’esecuzione di manovra con cambiamento di rotta e/o velocita’ (un indicatore A.R.P.A. per ogni allievo e una nave propria ogni tre allievi);
  • postazione istruttore dotata di consolle per il controllo della simulazione, di plotter e di stampante grafica per la registrazione delle esercitazioni e la successiva discussione;
  • tavoli da carteggio, nella misura di uno per unita’operativa, corredo di carte e pubblicazioni nautiche recenti relative al programma.

Materiale di sostegno dell’insegnamento:

  • manuale istruttore (parte D1 del model course 1.07);
  • manuale operativo del radar;
  • testi di riferimento IMO aggiornati.
  • Dispensa/e su tutti gli argomenti del corso da fornire ai partecipanti.

Sono ammessi al corso i marittimi che hanno frequentato, con esito favorevole, il corso di addestramento all’uso del radar osservatore normale.

  • Durata: 5 g. (38 h)

il corso di addestramento radar A.R.P.A. – Bridge Teamwork – ricerca e salvataggio, diretto a soddisfare i requisiti minimi obbligatori per l’addestramento dei primi ufficiali di coperta e comandanti di navi da traffico di stazza lorda pari o superiori a 500 tonnellate, in conformita’ alla sezione A-II/2 del codice STCW.
Il corso ha una durata di trentotto ore articolate in cinque giorni, di cui non meno di ventotto ore per allievo, saranno impiegate in esercitazioni pratiche al simulatore.
Il corso e’ obbligatorio per i marittimi aspiranti al conseguimento dei certificati di abilitazione di capitano, capitano di seconda classe, comandante e comandante di seconda classe.

-Programma

1. Utilizzo dell’A.R.P.A. e degli strumenti di navigazione 1.1. Dimostrare familiarità con le caratteristiche della nave propria e utilizzo dell’A.R.P.A. e degli strumenti di navigazione 2. Effettuare il plottaggio radar 2.1. Evidenziare i fattori che possono infirmare il plotting 2.2. Effettuare il plottaggio radar 3. Uso dei dati ARPA e di navigazione per la sicurezza della navigazione e per evitare collisioni 3.1. Applicazione delle COLREGs in mare aperto ed in condizioni di scarsa visibilità 3.2. Pianificazione e controllo della navigazione in acque ristrette 3.3. Controllo della navigazione in/nelle vicinanze di zone con separazione del traffico (TSS) 3.4. Gestione del team di ponte 4. Pianificazione e coordinamento delle operazioni di ricerca e salvataggio 4.1. Riposta ad un messaggio di allarme 4.2. Coordinamento delle operazioni di ricerca e salvataggio 4.3. Effettuazione delle operazioni di ricerca e salvataggio

-Strutture, attrezzature e materiale didattico

1. Un’adeguata aula per lezioni teoriche dotata di sussidi didattici consistenti in: lavagna luminosa, schermo proiettore per diapositive, sistema multimediale di proiezione, televisore, videoregistratore. 2. Laboratorio dotato delle seguenti apparecchiature: a) simulatore radar pienamente rispondente alle norme IMO (regola I/12 e sezione A-I/12 codice STCW).b) postazione istruttore dotata di consolle per il controllo della simulazione, di plotter e di stampante grafica per la registrazione delle esercitazioni e la successiva discussione. 3. Materiale di sostegno dell’insegnamento: a) manuale istruttore (parte D del model course 1.08); b) manuale operativo dell’A.R.P.A.; c) testi di riferimento IMO aggiornati. 4. Dispensa/e su tutti gli argomenti del corso da fornire ai partecipanti.

Prima di essere ammessi al corso, e’ necessario essere in possesso del certificato di ufficiale di navigazione, di cui all’art.1 del decreto ministeriale 5 ottobre 2000 e successive modifiche.

I corsi hanno cadenza settimanale eccetto la seconda, terza settimana d'agosto e il periodo delle festività natalizie. Inoltre i corsi si organizzano su richiesta attraverso prenotazioni di privati o aziende.

Chiama il numero 081-5099303

Scrivi una mail a info@imat2006.it 

oppure compila il form sottostante per ulteriori informazioni.

Richiesta informazioni

Privacy

1 + 2 =

Share This